La Dott.ssa Tomazic è qui per aiutarti
CONTATTALA ORA PER MAGGIORI INFORMAZIONI!

Compila subito questo form:
Che animale hai?

A cosa saresti interessata/o?

CONSENSO OBBLIGATORIO*
privacy policy*
Questo modulo è protetto contro lo spam da Google Recaptcha
Vuoi contattare il tuo veterinario a domicilio?
Chiama questo numero, 24h24

Medico veterinario a Brescia, Desenzano del Garda e Verona
Pericolo tossico! Leggi con estrema attenzione!
ATTENZIONE
La pagina che stai per leggere può contenere immagini mediche e diagnostiche di patologie e terapie, che potrebbero essere non adatte ad un pubblico particolarmente sensibile.

Quando devi viaggiare col tuo cane o gatto

Veterinario a domicilio a Brescia, Desenzano del Garda, Verona

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Tina Tomazic il giorno: domenica 24 aprile, 2022

Sei il proprietario di un cane o di un gatto, e stai pensando di portarlo con te in un viaggio fuori dall'Italia?
Forse non lo sai, ma anche per i nostri amici animali in viaggio esiste una specifica burocrazia, con annessi specifici adempimenti da rispettare.
Ciò vuol dire che se vuoi portare il tuo cane o gatto in sicurezza fuori dal Paese ed evitare che rimanga in quarantena sanitaria di sicurezza, devi premunirti prima.
Leggi questa pagina per scoprire quali sono le cose da fare per portare fuori dal territorio nazionale il tuo cane o gatto!

Il passaporto animale

Veterinario a domicilio a Desenzano del Garda per il tuo cane

Come per le persone, anche i nostri amici animali hanno bisogno di un passaporto per viaggiare, indifferentemente dalla destinazione finale (sia paesi UE che extra-UE).
Tale passaporto viene emesso da parte del Servizio Veterinario da parte dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza (in Lombardia, l'ATS) oppure, a Brescia, anche dal Canile Sanitario cittadino.

Il passaporto animale viene emesso su richiesta del proprietario, e richiede alcune formalità obbligatorie, come l'applicazione del microchip (sia per cani che per gatti) e la vaccinazione antirabbica, anch'essa sia per cani che per gatti.
Senza questo passaporto , l'animale non potrà viaggiare con te all'estero, qualsivoglia sia la tua destinazione: se proverai comunque a portarlo con te senza, rischi di non poter entrare nel paese di destinazione o, a seconda dello Stato, rischi di farti sequestrare e mettere in quarantena (a tue spese) il tuo cane o gatto.

In alcuni Paesi extra-UE, come la Turchia, è richiesta anche la titolazione anticorpale della rabbia, in aggiunta alla vaccinazione.

chiamami ora al 388.98.17.003 mandami una richiesta via mail Medico Veterinario a domicilio a Brescia e Verona contattami via whatsapp

Primo passo obbligatorio: il microchip

Veterinario a domicilio a Desenzano del Garda per il tuo cane
In Italia, per legge, l'inserimento del microchip di riconoscimento per tutti i cani è già obbligatorio da diversi anni.
Nei gatti, invece, tale obbligo è riservato solo per i mici nati od adottati dopo il 1 gennaio 2020 e, per ora, solo nella regione Lombardia.
Se devi portare all'estero il tuo cane o gatto, il microchip è obbligatorio sempre, a prescindere dalla specie, cane o gatto, e la tua destinazione e dalla tua regione di residenza.
Che sia un viaggio in un Paese dell'Unione Europea che extra-europeo, il microchip identificativo è richiesto da tutti gli Stati, ed è un requisito fondamentale per l'emissione del passaporto animale da parte dell'ASL (in Lombrardia, ATS) locale.
chiamami ora al 388.98.17.003 mandami una richiesta via mail Medico Veterinario a domicilio a Brescia e Verona contattami via whatsapp

La vaccinazione antirabbica

Veterinario a domicilio a Desenzano del Garda per il tuo cane

La rabbia è una malattia neuromotoria, causata dal virus Rabies lyssavirus.
È una zoonosi, quindi trasmissibile da animale ad essere umano, conosciuta da millenni.
Essenzialmente, il virus colpisce indistintamente tutti gli animali a sangue caldo, ed è mortale quasi nel 100% dei casi non trattati.
Può passare dagli animali all'uomo principalmente tramite i morsi, poiché il virus preferisce annidarsi in grande quantità nelle ghiandole salivari.

Penetrato nell'organismo tramite il morso, il virus viaggia verso il sistema nervoso centrale, muovendosi tramite le terminazioni nervose.
Una volta arrivato al midollo spinale o l'encefalo, il virus si moltiplica a dismisura, propagandosi poi per tutto il sistema nervoso, e provocando encefalite, paralisi muscolare e, in ultimo stadio, morte per asfissia e/o crisi convulsive.

Grazie al biochimico Luois Pasteur, da oltre un secolo è disponibile un apposito vaccino antirabbico, continuamente migliorato nel corso degli anni.
Il vaccino antirabbico è sia preventivo che curativo: datosi che, generalmente, l'uomo viene morso dagli animali infetti soprattutto agli arti, il virus impiega molti giorni per arrivare al cervello (dai 30 ai 50 giorni, ma in alcuni casi anche fino a sei mesi).
In questo tempo è quindi possibile somministrare il vaccino e indurre quindi il corpo a produrre gli anticorpi specifici prima che il virus possa replicarsi.

Veterinario a domicilio a Desenzano del Garda per il tuo cane


Attualmente esistono diversi vaccini antirabbici di durata diversa nel tempo, da uno a tre anni.
A livello internazionale, il vaccino antirabbico è obbligatorio sempre per gli animali che viaggiano, indifferentemente dall'effettivo stato della malattia del posto da cui proviene l'animale.
Sempre per legge, il vaccino è considerato efficace e valido dopo 21 giorni dalla somministrazione: è bene dunque programmare bene i tempi prima della partenza.

Se l'animale è stato già vaccinato contro la rabbia nel passato e il periodo valido di protezione non è ancora scaduto, è possibile somministrare il richiamo senza dover poi aspettare i 21 giorni per partire.
Ecco perché conviene sempre, nel caso s'intenda portare frequentemente l'animale con sé all'estero, non scordarsi di rinnovare la vaccinazione prima della sua scadenza.

In alcuni paesi, alla vaccinazione antirabbica deve essere abbinata anche la titolazione anticorpale, cioè l'esame che dimostra (tramite prelievo del sangue) che l'animale ha anticorpi sufficienti per affrontare la malattia.
Questo test deve essere eseguito almeno 30 giorni dopo la vaccinazione, ed è necessario considerare bene anche i tempi richiesti dal laboratorio di analisi per il risultato finale.
Tale esame può essere fatto solo da ambulatori autorizzati, e i tempi possono superare anche le due settimane: è bene quindi considerare bene queste tempistiche prima di affrontare il viaggio all'estero.
Se è stato già eseguito il test anticorpale e il richiamo della vaccinazione viene fatto prima della sua scadenza, anche in questo caso si considera l'esame anticorpale automaticamente rinnovato.

chiamami ora al 388.98.17.003 mandami una richiesta via mail Medico Veterinario a domicilio a Brescia e Verona contattami via whatsapp

Le restanti vaccinazioni obbligatorie fuori dall'Italia

Accanto agli obblighi del passaporto animale, cioè microchip e vaccinazione antirabbica, è bene considerare anche le altre vaccinazioni che, per alcuni paesi, sono obbligatorie, sia per il cane che per il gatto.
Tali vaccinazioni sono la trivalente nel gatto e la vaccinazione contro il cimurro e la parvovirosi nel cane.
La vaccinazione trivalente nel gatto copre le infezioni da Herpes virus, Calici virus e Panleucopenia felina.

Tali vaccinazioni non sono universalmente obbligatorie, ma variano da Paese a Paese.
Nel dubbio, è comunque cosa buona oltre che pratica provvedere sempre a tali vaccinazioni per il proprio animale: non solo perché così si è comunque sicuri dell'ammissione del cane o gatto nel Paese di destinazione, ma anche per la sicurezza medica dell'animale.

chiamami ora al 388.98.17.003 mandami una richiesta via mail Medico Veterinario a domicilio a Brescia e Verona contattami via whatsapp

Le sverminazioni e i trattamenti antiparassitari

In Medicina Veterinaria, per 'sverminazione' s'intende la bonifica dell'animale dai parassiti intestinali, come ad esempio la tenia oppure l'Ecchinococco.
Alcuni Paesi, come ad esempio la Finlandia, la Norvegia, l'Irlanda, Malta e il Regno Unito richiedono un trattamento completo contro la tenia, eseguito con degli specifici farmaci e somministrato da un Medico Veterinario, da 24 a 120 ore prima dell'arrivo nel Paese.
Alcuni Paesi richiedono anche il trattamento contro le zecche, in aggiunta a quelli contro i parassiti interni.

Tali trattamenti vanno registrato obbligatoriamente ogni volta nel passaporto dell'animale.

chiamami ora al 388.98.17.003 mandami una richiesta via mail Medico Veterinario a domicilio a Brescia e Verona contattami via whatsapp

Il certificato di buona salute dell'animale

Alcuni Paesi europei e sempre nei Paesi extra UE, in aggiunta al passaporto animale valido viene richiesto anche il certificato di buona salute dell'animale.
Tale certificato viene emesso dal Medico Veterinario nella lingua originale del Paese di provenienza dell'animale, e in Inglese.
Alcuni Paesi richiedono anche la traduzione di questo certificato anche nella lingua del posto.

chiamami ora al 388.98.17.003 mandami una richiesta via mail Medico Veterinario a domicilio a Brescia e Verona contattami via whatsapp

Quindi, ricapitolando

Viaggiare col tuo cane o gatto, soprattutto nei paesi extra-UE può essere complicato.
La normativa non è unificata a livello internazionale: eccezion fatta per il microchip e la vaccinazione antirabbica, requisiti davvero universali richiesti nel passaporto dell'animale, le restanti vaccinazioni e le eventuali profilassi sono richieste a discrezione del Paese di destinazione.

Ecco perché è fondamentale informarsi, prima del viaggio, delle leggi in vigore nel Paese di destinazione.
Tale verifica può essere eseguita presso l'ambasciata del Paese dove s'intende viaggiare.
Purtroppo, leggi e normative sono in continuo aggiornamento, e se è già complicato seguire quelle italiane, diventa impossibile riportare aggiornate tutte le leggi sull'immigrazione degli animali di ogni Paese.

Generalmente, per i viaggi intra UE il passaporto animale aggiornato con microchip e antirabbica è necessario e sufficiente.
Per i viaggi fuori dall'Unione Europea, diventa categorico informarsi prima a dovere: il rischio di non essere ammessi col proprio animale o doverlo lasciare per l'obbligatoria quarantena è concreto e reale, ed è un pericolo da evitare ad ogni costo.

chiamami ora al 388.98.17.003 mandami una richiesta via mail Medico Veterinario a domicilio a Brescia e Verona contattami via whatsapp
Informazioni che non sapevi!

L'articolo che stai leggendo tratta di materie mediche e sanitarie.
Le informazioni in esso contenute sono state scritte da Medici Veterinari professionisti usando un linguaggio semplice e comprensibile per chiunque, ma non possono e non devono in alcun modo sostituire una visita medica specialistica.
Se ritieni che il tuo animale sperimenti la sintomatologia della patologia descritta in quest'articolo, non iniziare autonomamente terapie, ma parlane subito con il tuo medico veterinario di fiducia.
Non impressionarti, non spaventarti ma altresì non sottovalutare nessun sintomo: rivolgiti sempre ad un Medico Veterinario.

Veterinario a domicilio a Bresca, Verona, Desenzano del Garda
Sono la Dottoressa Tina Tomazic, e sono un Medico Veterinario a domicilio, che si occupa della cura e del benessere dei cani e dei gatti nella provincia di Brescia, Desenzano del Garda e Verona.
Mi sono laureata nel 2014 all'Università di Bologna, e ho svolto l'internato presso il Dipartimento clinico veterinario con approfondimenti in ortopedia, chirurgia e medicina di laboratorio.
Attualmente lavoro presso la clinica veterinaria di San Rocco a Bedizzole (BS) e la clinica veterinaria Benaco Blu a Castiglione delle Stiviere (MN).
Ho appositamente pensato il servizio a domicilio rapido 24h24 per curare e trattare tempestivamente i piccoli animali da compagnia come cani e gatti, residenti a Brescia, Desenzano del Garda, Verona e comuni limitrofi.
Sono iscritta all'Ordine dei Medici Veterinari di Brescia, e il mio ambito principale d'interesse è l'ecografia e la cardiologia veterinaria.
Hai bisogno di un aiuto medico per il tuo cane o in tuo gatto?
Chiama la Dott.ssaTomazic al

Medico veterinario a Brescia, Desenzano del Garda e Verona
I pazienti della Dott.ssa Tina Tomazic dicono:
‟Grande dottoressa, al volo a casa mia anche senza preavviso! Brava, precisa, diagnosi impeccabile e cura che ha subito funzionato!"
Alessandra
‟Una veterinaria che ci sa proprio fare. Ho pastori del Caucaso non particolarmente affabili, con lei si sono trasformati in adorabili cuccioli! Grazie"
Fulvia
‟Contattata per un emergenza festiva, mi ha indirizzato verso la struttura adatta, consentendomi di salvare un gattino in fin di vita"
Giacomo
Vuoi parlare con me ed avere un consulto veterinario personalizzato?
richiedimi gratuitamente tutte le informazioni

Tutti i campi con * sono obbligatori.

Questo modulo è protetto contro lo spam da Google Recaptcha
Disclaimer
Questa è una pagina divulgativa di Medicina Veterinaria conforme alle direttive vigenti in materia di promozione e pubblicità medica.
La sua finalità è una corretta e deontologica informativa per i proprietari dei pazienti.
Tutto il suo contenuto è conforme al Codice di Deontologia dei Medici Veterinari, nonché ai seguenti articoli di legge: Art. 2, comma 1 del Decreto-legge del 4 luglio 2006 n. 223; Art. 4 del DPR del 7 agosto 2012 n. 137; Art. 1 co. 525 e 536 della Legge n. 145 del 30 dicembre del 2018.
I trattamenti, le cure, i servizi medici proposti in questa pagina non hanno lo scopo di sostituire la visita specialistica, non costituiscono un consiglio medico e non dovrebbero essere considerati come tali.
I risultati delle terapie e delle cure possono variare da paziente a paziente, e non possono essere sempre garantiti per ogni caso clinico. 
I dati statistici eventualmente riportati nella pagina non costituiscono certezza di risoluzione delle patologie, e devono sempre essere ragionati alla luce delle imponderabilità intrinseche di ogni trattamento medico e chirurgico.